CLOSE

CHIESE, MUSEI, ARCHIVI E BIBLIOTECHE

IL PATRIMONIO DIFFUSO DELLA DIOCESI DI MASSA CARRARA – PONTREMOLI

Back To Top

Libreria della solidarietà

Giovedì 26 novembre 2015 alle 17.00

Anche a Massa, come a Fivizzano, la Libreria della Solidarietà, presso i locali adiacenti al Seminario Vescovile di Massa. Giovedì 26 novembre 2015 alle 17.00, presso i locali del Seminario Vescovile di Massa, i responsabili della Onlus Dal Libro alla Solidarietà presenteranno il progetto, che nasce dall’idea di una libreria di libri usati  allo scopo di raccogliere fondi per fini umanitari e accoglieranno le adesioni dei volontari che vorranno contribuire alla sua realizzazione. La ONLUS Dal libro alla solidarietà è nata nel 2013 a Fivizzano sul modello delle charity bookshops (librerie di carità), gestite da volontari, esistenti in Gran Bretagna, Irlanda, Germania, Francia, Australia e altrove. Il principio è semplicissimo, etico, ecologico e solidale; i libri vengono donati da privati alle charity bookshops che, a loro volta, li mettono a disposizione del pubblico in cambio di una piccola donazione. I libri raccolti sono in lingua italiana ma anche in lingua straniera. Si tratta di classici della letteratura mondiale, gialli, manuali, libri di arte, storia, filosofia, psicologia, teologia. Sono presenti anche pubblicazioni di storia locale e, ovviamente, libri per i lettori più giovani. La Onlus esiste e porta avanti la sua causa con successo grazie ai molti volontari in questi anni hanno dato il loro contributo in termini di tempo ed aiuto: credenti e non, pensionati, professionisti, insegnanti, artigiani. Ciò che li accomuna è un duplice obiettivo: rimettere in circolo libri usati e renderli accessibili ad un prezzo simbolico (permettendo così di leggere alle persone che hanno scarsi mezzi economici) e sostenere iniziative umanitarie con i fondi derivanti dalle donazioni. In sostanza, fare solidarietà attraverso la diffusione del libro. Negli oltre due anni di attività della Onlus nella sede di Fivizzano nonché grazie alla partecipazione a fiere ed eventi sul territorio, sono stati raccolti € 14.000, poi distribuiti a favore di Emergency, Oxfam Italia, Fondazione Cardinal Maffi, Fondation Bethleèm de Mouda, Medici per l’Africa, Mercy International. Grazie alla raccolta è stato acquistato anche un gazebo per il reparto di Oncologia di Fivizzano per favorire l’esperimento di chemioterapia all’aperto (che, secondo le osservazioni degli psicologi, mette i pazienti in una condizione psicologica più favorevole). Sono stati anche assegnati contributi di studio di 300 euro ad alcuni studenti che, nel passaggio dalla terza media alle superiori, rischiavano di interrompere gli studi per gravi problemi economici delle loro famiglie. Ancora, sono stati donati molti libri in lingua (soprattutto francese e spagnolo) alla Caritas a favore di migranti nella provincia di Massa Carrara e al carcere della Spezia. La sede di Fivizzano, e così ci si auspica accadrà per quella di Massa, non vuole essere solo uno “spazio-libreria” ma si propone anche come luogo di aggregazione, sede di conferenze, piccoli concerti e piccole mostre. Vi si tengono anche alcuni corsi nell’ambito dell’Università del tempo libero, corsi di scacchi e laboratori pratici di introduzione all’informatica. Grazie alla generosità e al coinvolgimento della Biblioteca Diocesana e del Seminario Vescovile, la Libreria avrà una sede a massa, nei locali adiacenti al Seminario in via dei Colli, 4. Il 26 novembre 2015, alle ore 17.00 presso il Seminario Vescovile, in via dei colli, 1 a Massa, sarà possibile conoscere meglio il progetto, parlarne con alcuni volonari della onlus Dal libro alla solidarietà. Chi vorrà condividere i valori etici e dei fini umanitari e culturali della onlus, potrà farlo collaborando in forma volontaria in alcuni degli aspetti  dell’attività:  coprire i turni per garantire l’apertura della sede, organizzazione di eventi culturali e iniziative varie allo scopo di far conoscere gli obiettivi della onlus, coinvolgimento di scuole, parrocchie e circoli vari, allestimento di piccole fiere librarie.